Rating di legalità: uno strumento di competitività

Immagine generata da AI su prompt di J. Sabadin

Lo Studio Sabadin realizza per conto dei propri clienti le attività di valutazione definite “Rating di legalità!

 

Di che si tratta?

Il rating di legalità è una valutazione che indica il grado di conformità di un’impresa alle normative vigenti. Il regolamento relativo a questo rating stabilisce le modalità con cui viene preso in considerazione per la concessione di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni e per l’accesso al credito bancario.

Introdotta nel 2012 per le imprese italiane, questa misura mira a promuovere principi etici nell’ambito aziendale. Attraverso l’assegnazione di un “riconoscimento” espresso in “stellette”, il rating riflette il rispetto della legalità da parte delle imprese che ne fanno richiesta, evidenziando l’attenzione dedicata alla corretta gestione del proprio business. Gli organismi che attribuiscono il rating sono l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM).

L’assegnazione del rating di legalità offre vantaggi, come la possibilità di ottenere finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario. Questo rating ha una durata di due anni dal rilascio ed è rinnovabile su richiesta. Le imprese idonee a richiederlo devono operare in Italia, avere un fatturato minimo di due milioni di euro nell’anno precedente la richiesta, e essere iscritte al registro delle imprese da almeno due anni.

A chi si applica?

Il rating di legalità si applica alle imprese operative in Italia che soddisfano determinati requisiti. Possono richiedere l’attribuzione di questo rating le aziende che abbiano raggiunto un fatturato minimo di due milioni di euro nell’esercizio chiuso l’anno precedente alla richiesta. Inoltre, devono essere iscritte al registro delle imprese da almeno due anni.

Questo strumento è progettato per promuovere e introdurre principi di comportamento etico nell’ambito aziendale, e il rating di legalità viene assegnato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM). L’obiettivo è riconoscere e incentivare il rispetto della legalità da parte delle imprese, riflettendo il grado di attenzione dedicato alla corretta gestione del proprio business.

In sintesi, il rating di legalità si applica a imprese italiane che rispettano i requisiti di fatturato e di registrazione al registro delle imprese, promuovendo pratiche etiche e offrendo vantaggi quali l’accesso a finanziamenti pubblici e agevolazioni per il credito bancario.

Come funziona?

Il rating di legalità funziona come un indicatore che valuta il grado di conformità di un’impresa alle normative vigenti e ai principi etici. Ecco come generalmente si articola il processo:

  1. Richiesta: Le imprese che desiderano ottenere il rating di legalità devono presentare una richiesta all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM).
  2. Requisiti: Affinché una richiesta sia accettata, l’impresa deve soddisfare determinati requisiti, come aver raggiunto un fatturato minimo di due milioni di euro nell’esercizio chiuso l’anno precedente e essere iscritta al registro delle imprese da almeno due anni.
  3. Valutazione: L’AGCM procede a valutare la conformità dell’impresa alle normative e ai principi etici. La valutazione potrebbe includere l’analisi della gestione legale, la corretta implementazione di modelli organizzativi, la conformità al GDPR in materia di privacy, e altri aspetti normativi.
  4. Assegnazione del Rating: Sulla base della valutazione, all’impresa viene assegnato un rating di legalità, spesso rappresentato tramite un sistema di “stellette”. Questo rating riflette il grado di attenzione della società verso la corretta gestione legale e etica.
  5. Benefici: Le imprese che ottengono un rating positivo possono beneficiare di vantaggi, come la possibilità di accedere a finanziamenti pubblici e agevolazioni per il credito bancario.
  6. Durata e Rinnovo: Il rating di legalità ha di solito una durata di due anni dal momento dell’assegnazione ed è rinnovabile su richiesta.

In sintesi, il processo mira a promuovere la legalità e gli standard etici nelle imprese, fornendo al contempo incentivi sotto forma di vantaggi finanziari.

 

Nomativa?

Chiamaci adesso

Chiama adesso il numero verde 800 522084 per ricevere tutte le informazioni commerciali che desideri